Modalità per accettazione deroghe agli esami in presenza

In relazione alle norme previste dal Decreto rettorale del 23 agosto 2021, i docenti del corso di laurea EMA hanno stabilito una modalità di comportamento comune in relazione alle richieste di deroga per lo svolgimento degli esami a distanza.

Le vostre richieste dovranno essere inoltrate tramite e-mail indirizzata al docente titolare dell’insegnamento (e per conoscenza al Presidente del Collegio didattico), allegando idonea autocertificazione che attesti in modo inequivoco la sussistenza di una delle seguenti situazioni:

- studenti positivi al virus COVID-19 o in quarantena;
- studenti con particolari fragilità, come stabilito dalle disposizioni di legge vigenti;
- studenti residenti in Paesi con restrizioni sanitarie o limitazioni agli spostamenti tra Paesi.

Salvo casi di emergenze specifiche, le richieste dovranno essere inviate entro il termine indicato per l’iscrizione all’appello d’esame.

 

Precisazioni per studenti con particolari fragilità

Con riferimento al Decreto Rettorale del 23.8.2021, nonché alle disposizioni in esso contenute relativamente alle deroghe per lo svolgimento degli esami di profitto scritti e orali in presenza (art.2), a completamento di quanto in esso previsto, si comunica quanto segue in merito agli studenti in condizione di fragilità.

a)  Gli studenti con disabilità (in possesso di certificazione di invalidità civile e/o certificazione di handicap ex lege n. 104 del 1992) hanno diritto di svolgere gli esami a distanza.

A tal fine, dovranno inviare, almeno 10 giorni prima della data dell’esame, una mail al docente titolare dell’insegnamento e all’ufficio di Ateneo preposto ai servizi per gli studenti con disabilità (ufficiodisabili@unimi.it). 

La certificazione non deve essere condivisa con il docente via mail; sarà infatti l’ufficio di Ateneo a confermare lo stato di fragilità e l’opzione di deroga, secondo le usuali procedure adottate per la concessione delle misure compensative e/o dispensative.

b) Gli studenti con disabilità neo immatricolati sono invitati a rivolgersi e a fare riferimento all’Ufficio preposto ai servizi per gli studenti con disabilità per il colloquio di accoglienza e per l’elaborazione di un documento personalizzato. 

c) Possono richiedere lo svolgimento degli esami a distanza anche gli studenti in possesso di una certificazione – rilasciata dal medico di medicina generale o da uno specialista accreditato con il servizio sanitario nazionale (SSN) – attestante la presenza di problematiche di salute che comportino uno stato di fragilità e di rischio connesso all’infezione da SARS-CoV-2.

A tal fine, le certificazioni e le richieste di deroga allo svolgimento degli esami in presenza dovranno essere inoltrate al docente titolare dell’insegnamento, al Presidente del Collegio Didattico e al già citato Ufficio di ateneo preposto ai servizi per gli studenti con disabilità.

Il docente interessato e/o il Presidente del Corso di Laurea, cui spetta la decisione sulla deroga, potranno confrontarsi con l’ufficio di Ateneo sopra citato per la valutazione delle certificazioni.